ANNULLATA PER METEO AVVERSO – Venerdì 14 giugno, l’associazione Seasub ASD in collaborazione con Diving Idea Blue di Albenga organizza un’immersione sul famoso relitto della nave romana di Albenga. L’appuntamento è alle ore 8 presso il diving di Albenga, con inizio immersione previsto per le ore 9.

Caratteristiche dell’immersione:

Profondità: 40 metri
Interesse Biologico: elevato
Interesse Fotografico: elevato
Corrente: moderata
Difficoltà: discesa nel blu e profondità per brevetti Deep
Costo: 45 euro (55 euro in nitrox)
Brevetto necessario: Deep
Raccomandazione: uso di nitrox

Il relitto di Albenga è uno dei più importanti ritrovamenti dell’età romana nel Mediterraneo. La nave da carico, lunga 40 metri, trasportava anfore di vino dalla Campania verso la Francia meridionale e la Spagna. Scoperto nel 1925 dal pescatore Antonio Bignone, il relitto è stato oggetto di una campagna di scavi a partire dal 1950, grazie al professor Nino Lamboglia che recuperò oltre 700 anfore.

Negli anni, ulteriori ricerche hanno portato alla luce molti reperti, tra cui elmi in bronzo e oggetti personali dell’equipaggio. Le anfore, risalenti al 100 a.C., pesano vuote circa 21 kg e contenevano 26 litri di vino, per un peso complessivo di circa 45 kg. La nave aveva una capacità di oltre 450 tonnellate, rendendola uno dei più grandi relitti di navi onerarie romane conosciuti nel Mediterraneo.

Il Museo Navale Romano di Albenga, situato nel Palazzo Peloso-Cepolla, espone molti dei reperti recuperati dal relitto, tra cui una parte del fasciame della nave e la ricostruzione della sezione maestra con le anfore. Le visite al carico del relitto sono possibili solo in date straordinarie stabilite dal Ministero dei Beni Culturali e previa prenotazione anticipata.